Slovacchia: la US Steel Kosice andrà ai cinesi

Il gruppo cinese Hebei Iron & Steel si appresta ad acquistare l’acciaieria U.S. Steel Kosice s.r.o. nella Slovacchia orientale, che appartiene alla USS (United States Steel Corporation). L’esperto di economia russo, Mijail Beliáev, in un’intervista ha detto che con questo passo Pechino cerca soltanto di aumentare il controllo sul settore siderurgico globale e spiega le ragioni.

La transazione ammonterà a 1.400 milioni di euro, ciò significa che sarà il più grande acquisto effettuato dalla Cina nel 2017. I proprietari degli impianti hanno dato il via libera agli acquirenti cinesi a rifiutare tutte le altre proposte. Nel frattempo, si segnala che anche il governo slovacco è interessato ad acquistare il pacchetto di azioni dello stabilimento US Steel di Kosice.

Ciò significa che la fabbrica è di importanza strategica per l’industria siderurgica dell’Unione Europea, che può diventare un ostacolo per Bruxelles. Inoltre l’UE vede la Cina come il suo più grande rivale nel mercato dell’acciaio e la accusa di dumping (pratica di vendere sotto il prezzo normale o al di sotto dei costi, al fine di eliminare la concorrenza).

La nuova escalation della “guerra dell’acciaio” si è generata alla fine della scorsa settimana, dopo che Bruxelles ha annunciato l’intenzione di imporre dazi antidumping del 30,7-64,9% sul prezzo dei tubi in acciaio inossidabile prodotti in Cina nei prossimi cinque anni.

Pechino ha protestato contro le azioni dell’Unione Europea e ha accusato Bruxelles di protezionismo, un approccio ingiusto e irrazionale, considerati i costi di produzione cinese.

Questo non è un buon precedente per la decisione sulla consegna della azienda alla Cina. Tuttavia è da notare che, né l’UE né l’attuale proprietario dello stabilimento siderurgico hanno altra via d’uscita, giacché quest’ultimo ha un debito di 2.400 milioni di dollari.

“Gli europei capiscono che la Cina non fa questo passo per la preoccupazione dell’Europa, bensì per la sua decisione strategica e pragmatica di rafforzare il controllo cinese sulle potenze siderurgiche mondiali. La grande nave cinese solca i mari, nonostante le tempeste” secondo Beliáev.

L’esperto ha aggiunto che la Cina cerca di investire anche nel Regno Unito, che presto diventerà un rivale per l’Unione Europea nella loro lotta per il mercato e gli investimenti cinesi. Il primo ministro del paese, Theresa May, ha detto che la Gran Bretagna riceve più investimenti cinesi rispetto a qualsiasi altro paese dell’UE.

Tuttavia la penetrazione del capitale straniero che può dominare industrie strategiche, è sempre motivo di preoccupazione. Pertanto, lo sviluppo delle relazioni bilaterali e l’atteggiamento cauto nei confronti degli affari di acquisto e fusioni, sono processi simultanei, sottolinea lo specialista.

fonte: Sputnik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *